Come riconoscere una borsa per cosmetici professionale? Caratteristiche, materiali, capienza, modelli per marche e prezzi

Quando si tratta di ordinare tutto ciò che occorre portare con sé, per esigenze lavorative, il beauty case è un accessorio di cui non si può far a  meno. Che tu sia una estetista o una parrucchiera o un nail artist, di certo dovrai custodire i tuoi prodotti da lavoro in sicurezza. Spesso infatti, dovrai trasportare creme, polveri, solventi che, se non tutelati adeguatamente, potrebbero deteriorarsi e dissolversi all’interno del baule, macchiando, tra l’altro, il resto del contenuto.

Grazie al beauty case, i tuoi prodotti invece, potranno essere raccolti in un unico contenitore; questa soluzione ti consentirà di recuperare un considerevole spazio all’interno della tua valigia da lavoro ma, potrai reperirli in modo più rapido e senza generare disordine, se utilizzerai il beauty case giusto. Non uno qualunque, quello magari acquistabile da tutte le donne, o dalle viaggiatrici; dovrà essere concepito e studiato per te, per i tuoi bisogni.

Dovrai puntare su un beauty case professionale. Di modelli disponibili sul mercato ce ne sono tantissimi e se ne possono recuperare per tutti i gusti, oltre che per tutte le possibilità economiche. Ve ne sono morbidi o rigidi, massicci, a più livelli, decorati o a tinta unita; insomma, la scelta è davvero abbondante e spesso, prima di effettuare l’acquisto, ci si può perdere.  A tal motivo, abbiamo elencato i principali fattori che andrebbero tenuti in analisi prima di acquistare un beauty case, soprattutto se professionale. Auspichiamo che grazie a questi piccoli consigli, troverete quello più adeguato alle vostre esigenze e ne resterete soddisfatte!

Tipologie e funzionalità

Proprio perché i modelli rinvenibili sul mercato sono tanti, il primo elemento da stabilire quando si ambisce all’acquisto del giusto beauty case è lo scopo d’uso; in sostanza, bisognerebbe chiedersi innanzitutto dove mi ritroverò ad utilizzare questo accessorio e perché lo sto acquistando esattamente? Cosa intendo inserirvi? Rispondendo a questo primo ma essenziale domandone, riuscirò a dimezzare il ventaglio di proposte esistenti sul  mercato. Eliminerò difatti tutti i beauty case che non si collocano all’interno della, comunque, vasta fetta di accessori per l’impiego professionale.

Materiali utilizzati

La seconda interrogazione riguarderà i materiali di cui si compone il beauty. La maggior parte dei beauty case che rinverremo in commercio sono realizzati in tessuto sintetico, e più precisamente in poliestere, anche se non sono escluse tipologie di beauty composti da tessuto naturale. Ciò che è davvero rilevante, in particolare quando si tratta di modelli finalizzati ad un utilizzo quotidiano, poiché adoperati per il lavoro, è che l’interno sia ricoperto da un tessuto impermeabile.

Molti dei cosmetici custoditi nel beauty case, infatti, sono di genere liquido o cremoso, e possono correre , facilmente, il rischio di rompersi o aprirsi durante uno spostamento; una protezione di tipo impermeabile dunque, permette di scansare che  un qualunque contenitore , aprendosi , si riversi sugli altri, causando non solo un danno in termini economici, per lo spreco del cosmetico  in sé, ma anche di natura pratica; macchiando il beauty.

Altrettanto indispensabile, per questo citato motivo, è che il beauty case sia agevolmente lavabile; la maggior parte dei modelli realizzati in poliestere può essere pulita con una semplice spugna bagnata.

Spazi interni

La distribuzione dello spazio interno deve essere ideale per i vostri passaggi di lavoro, nelle diverse fasi che vi avvierete ad esercitare. E’ bene che scegliate un beauty case provvisto di ampi spazi sia nella parte superiore, predisposta a raccogliere oggetti più grossi quali phon o asciugamani, che in quella inferiore per collocare cosmetici e sistemarvi attrezzature necessarie all’impiego. Verificate inoltre che nella parte inferiore della valigetta individuata, siano presenti i piedini in metallo anti-collisione; questi ultimi infatti riducono il contatto tra fondo e piano di posizionamento, evitando impatti da attrito.

Modalità di trasporto

Dovresti decidere a quale tipo di trasporto vorrai affidarti -al manico o alle rotelle- ma il nostro consiglio è quello di non scegliere affatto. Punta ad una valigetta che possegga entrambe le soluzioni ed, a seconda dell’esigenza, farai riferimento ad una o all’altra possibilità di spostamento.

Assicurati che il modello prescelto abbia delle aste telescopiche esagonali spesse, resistenti per poterti garantire una trazione liscia e, in più, adattabile alla tua altezza, così da non dover assumere posizioni o posture alterate. Il tuo beauty perfetto deve possedere un manico, e 4 rotelle universali, per lasciarti correre da un capo all’altro della città, con tutto l’occorrente per il tuo lavoro, senza crearti intralcio o pesantezza.

Sicurezza

La tua valigia professionale diverrà un’amica per il prezioso tempo che trascorrerete insieme e soprattutto per i beni che le affiderai, riponendoli nei suoi scomparti; dovrai allora assicurarti che sia sempre protetta da possibili malintenzionati.

Come risolvere, senza dover stare sempre lì a pensare a quale zip sia stata chiusa mentre ti allontani per una telefonata o situazioni simili? Con dei lucchetti di sicurezza; ricorda di verificare che il tuo beauty ne sia provvisto.  Sono meccanismi di chiusura pratici da aprire ma al contempo sicuri per tutelare i tuoi oggetti personali, in caso di allontanamento o di trasporto.

Back to top
menu
borsepercosmetici.it